TERAMO – Denunciato il conducente dell’auto ferma sulla Teramo-Mare che ha provocato l’incidente del tir e la morte del 28enne Antonio Fiorito. Le indagini della polizia hanno portato ad accertare la grave responsabile condotta colposa del conducente rumeno e dei due connazionali trasportati a bordo dell’auto Alfa 166. Il conducente, fermando l’autovettura sulla corsia di marcia della carreggiata, e i passeggeri scesi dall’autovettura senza indossare i previsti dispositivi di sicurezza, hanno sicuramente provocato il gravissimo incidente che ha portato alla morte del conducente del mezzo pesante che non è riuscito ad evitare l’impatto con il veicolo, trovatosi sulla sua stessa corsia.

Il conducente è stato denunciato all’autorità giudiziaria anche per aver falsamente attestato di aver smarrito la propria patente di guida rumena, che, invece, dagli accertamenti effettuati, è risultata essere stata ritirata dalle autorità rumene lo scorso 15 aprile per essersi rifiutato di sottoporsi all’accertamento alcolemico. Per tale motivo si è proceduto alla contestazione dell’art. 216 del Codice della Strada per guida con patente ritirata, con 1886 euro di sanzione e il fermo del veicolo. I tre rumeni, inoltre, erano stati già allontanati con provvedimento del Prefetto di Teramo del 23 luglio 2013. Le indagini a loro carico sono ancora in corso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 513 volte, 1 oggi)