GROTTAMMARE – Con il progetto Volontariato Civico, il Comune di Grottammare istituisce le figure del Manutentore civico e del Controllore civico. Si tratta di una collaborazione tra ente pubblico e cittadini che vedrà coinvolti i volontari della Protezione civile in ausilio al Comando di Polizia Municipale e al Servizio Manutenzioni Esterne.

L’iniziativa risponde ad una revisione del sistema di cura della città e di attenzione al rispetto delle regole della civile convivenza, sollecitata sia dalle crescenti necessità di mantenere un buon livello di qualità urbana, dato l’incremento in questi anni di arrei e zone verdi, pedonali e ciclabili, sia da richieste specifiche su determinate aree urbane da parte di cittadini, turisti e comitati di quartiere.

Il Manutentore civico è un volontario che si rende disponibile a curare aree pubbliche come parchi, aiuole e marciapiedi. Avrà funzioni operative. “Un occhio in più per la amministrazione- commenta il consigliere con delega alla Protezione Civile, Bruno Talamonti – piccole zone per andare a pulire con autonomia e con il tempo che i volontari potranno dedicare”.

Il Controllore civico monitorerà il territorio ed avrà il compito di informare, prevenire eventuali illeciti o abusi, controllare il rispetto delle regole civiche in ordine a pulizia, decoro e ordine pubblico. Svolgerà funzioni comunicative e di segnalazione. “Abbiamo anticipato la Legge della Polizia Locale tuttora in approvazione-ci spiega il comandante dei Vigili Urbani Stefano Proietti– sulla affiancamento di questo tipo di figure ai vigili. Fondamentali ad esempio per la lotta all’abusivismo commerciale, grazie al servizio di monitoraggio e segnalazioni”.

Il progetto per ora è sperimentale e partirà nel periodo estivo per avere più visibilità. Dal primo agosto entreranno in azione 13 controllori, dalle 21 alle 24 tutti i giorni, i manutentori, per ora 7 cominceranno a lavorare nel fine settimana.
“I volontari impareranno a tagliare l’erba e a curare i parchi- commenta Andrea Sebastiani, della Protezione Civile- Una formazione in tempo di pace per lavorare meglio in emergenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 593 volte, 1 oggi)