CUPRA MARITTIMA – Una festa che piace, forse perché si tratta di una rievocazione popolare che racconta le vere radici contadine marchigiane. Si chiama Tempi di Aratura e si è svolta, con successo e buona affluenza di visitatori, nei giorni di sabato 27 e domenica 28 luglio in contrada San Michele a Cupra Marittima.

L’evento, organizzato dall’associazione Tourist Ok ha avuto un presentatore d’eccezione, Luca Sestili; noto speaker radiofonico locale. Durante il fine settimana dunque i tantissimi visitatori hanno potuto rivivere il sapore delle tradizioni contadine che fanno parte della storia di molti di noi, e chi invece ne è lontano o si è trovato per la prima volta a contatto con questo mondo ha potuto apprezzarne la genuinità dei valori.

Oltre all’aratura e alla trebbiatura si è andati anche alla scoperta degli antichi mestieri ormai scomparsi o “In via di estinzione”, come ad esempio il realizzare il sapone, la pasta, e gli attrezzi agricoli con le proprie mani.

Interessante è stata poi la ricostruzione di una tipica scena di vita contadina, ovvero l’arrivo del fattore e del “padrone” nei campi durante il giorno della mietitura. Divertente la gara di abilità dei trattori e la corsa con “lu canistre” appoggiato in testa. Il tutto arricchito dagli stand gastronomici molto apprezzati dai presenti. Insomma ina manifestazione che scalda il cuore perché parla di noi, dei nostri nonni, delle nostre famiglie, ecco forse perché, nonostante esista da pochi anni, Tempi di Aratura non potrà più mancare nelle estati cuprensi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 450 volte, 1 oggi)