SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ giunto nella mattinata di lunedì 29 luglio in Comune il fax con cui il Dipartimento ARPAM di Ascoli Piceno ha inviato l’esito dei prelievi aggiuntivi svolti il 25 luglio in corrispondenza del punto di prelievo antistante la foce del canale bonifica “Surgela”, al confine nord della Sentina, meglio noto come fosso collettore, già oggetto venerdì scorso di provvedimento di divieto di balneazione

Le analisi hanno certificato l’azzeramento della presenza di Escherichia coli e di Enterococchi. Pertanto, il sindaco Giovanni Gaspari ha firmato l’ordinanza che dispone la revoca del precedente provvedimento. Le acque di quella zona sono dunque tornate pienamente conformi ai limiti di legge.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 535 volte, 1 oggi)