SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Pietraia dei Poeti prosegue la rassegna “Sogni e biSogni” offrendo un tributo ad Alberto Perozzi con il reading “Ero un bambino indomabile (e qualche volta non sapevo tenere a posto la lingua)”.

Mercoledì 31 luglio alle 21.30, il giornalista, scrittore, organizzatore di eventi, attivista politico e operatore turistico, scomparso nel 2005, verrà ricordato attraverso le parole dei suoi numerosi scritti da Francesco Anzivino e Francesco Casagrande, che ripercorreranno gli anni della guerra, che videro Perozzi impegnato nella lotta partigiana; i primi anni ’70, con la difesa e il rilancio della sambenedettesità attraverso il Circolo dei Sambenedettesi, di cui fu membro fondatore nel 1971, e attraverso la produzione di opere teatrali e poesie in vernacolo; l’organizzazione di eventi, nella seconda metà degli anni ’70 e nei primi anni ’80, con protagonisti di grandissimo spessore culturale, come Pier Paolo Pasolini (che a San Benedetto del Tronto giocò la sua ultima partita di calcio) e soprattutto Eduardo De Filippo, protagonista nel 1981 di un recital poetico al Calabresi per raccogliere fondi per i terremotati dell’Irpinia. La grafica della serata è curata da Roberto Montani.

Prima e dopo il reading (a ingresso gratuito) sarà possibile visitare la collettiva “Sogno e bisogno” degli associati del museo a cielo aperto di Marcello Sgattoni.
La rassegna terminerà domenica 11 agosto con “Sogni loro”, una selezione di cinema breve onirico a cura del festival CortoperScelta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 471 volte, 1 oggi)