ALBA ADRIATICA – Approvata la doppia preferenza di genere ad Alba Adriatica. E’ stato votato all’unanimità nel corso del Consiglio comunale di giovedì scorso l’ordine del giorno per la modifica dello statuto comunale in attuazione della legge 215/2012 che prevede disposizioni volte a garantire il riequilibrio delle rappresentanze di genere nelle amministrazioni locali.

La legge prevede che nelle liste dei candidati sia assicurata la rappresentanza di entrambi i sessi. Tra le modifiche previste, i sindaci ed i presidenti di province sono tenuti a nominare la giunta nel rispetto del principio di pari opportunità tra donne e uomini, garantendo la presenza di entrambi i sessi e gli statuti comunali e provinciali devo stabilire norme per “garantire”, e non più semplicemente “promuovere”, la presenza di entrambi i sessi nelle giunte e negli organi collegiali non elettivi del Comune e della Provincia, nonché degli enti, aziende ed istituzioni da essi dipendenti.

Ad assistere alla seduta consiliare la presidente della Commissione provinciale Pari Opportunità Desiree Del Giovine e la consigliera di parità Anna Pompili.

“Il Comune di Alba Adriatica – ha affermato la Del Giovine – si è già distinto nelle recenti amministrative nel  portare nei seggi comunali non solo un sindaco donna, ma anche tante donne in Assessorati. Ci fa molto piacere avere in provincia un Comune così ben rappresentato dalle donne. Ci congratuliamo con l’assessore alle Pari Opportunità  Ambra Foracappa che fra le prime iniziative ha voluto portare i consiglio la modifica dello statuto comunale per recepire la legge 215/2012. Abbiamo instaurato una bella collaborazione che ci vedrà impegnate in iniziative comuni e con l’istituzione prossimamente della Commissione Pari opportunità Comunale”. Soddisfatta per l’iniziativa anche la Consigliera di parità della Provincia di Teramo Anna Pompili, che si è mostrata disponibile a finanziare progetti a sostegno delle politiche di genere.

Presente anche il vicepresidente della Provincia Renato Rasicci, che da qualche settimana ha ricevuto anche la delega provinciale alle Pari Opportunità.

“Contiamo su di lui per un rinnovato impegno a sostegno del mondo femminile – ha aggiunto la presidente della Cpo provinciale – e di tutte le discriminazioni di genere, in particolare verso il buon andamento del centro antiviolenza La Fenice, sul quale non abbassiamo mai la guardia. Siamo sempre più convinte della necessita di donne impegnate che facciano squadra. Insieme per raggiungere fini comuni”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 492 volte, 1 oggi)