SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Su rapporto dell’Arpam che ha riscontrato nel prelievo effettuato il 22 luglio una presenza di escherichia coli ed enterococchi superiore ai limiti di legge, il sindaco Giovanni Gaspari ha firmato un’ordinanza che dispone fino a nuovo ordine il divieto di balneazione nel tratto di mare compreso per 50 metri a sud e nord del punto di campionamento situato in corrispondenza del canale di bonifica Surgela.

In pratica si tratta di un ampliamento temporaneo del divieto permanente di balneazione già esistente alla foce del canale, meglio conosciuto come fosso collettore, che delimita a nord l’area della Sentina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.838 volte, 1 oggi)