CAMPLI – Circa cinquanta grammi di droga nascosti negli slip. E’ stato arrestato questa mattina all’alba dai carabinieri di Campli Hdya Soufiane, marocchino di 22 anni. Il giovane dovrà rispondere di spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione. L’extracomunitario infatti da tempo vendeva hashish ad un quindicenne. Il giovane aveva accumulato un cospicuo debito nei confronti dello spacciatore, che aveva cominciato a minacciarlo di morte se non avesse pagato. Il ragazzino spaventato era riuscito a pagare circa 700 euro, non riuscendo però a saldare l’intera somma. Stanco delle continue minacce, il giovane alla fine si è rivolto ai carabinieri. I militari hanno avviato le indagini al termine delle quali il gip del Tribunale di Teramo Domenico Canosa ha firmato su richiesta del pm Andrea De Feis l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Questa mattina all’alba i militari hanno fatto irruzione in casa del marocchino con un’unità cinofila che ha subito fiutato la droga addosso all’uomo: nascosti negli slip aveva 50 grammi di hashish.

L’extracomunitario è stato rinchiuso a Castrogno, mentre il minorenne è stato segnalato alla Prefettura come assuntore. Del caso è stato anche informato il Tribunale dei Minori dell’Aquila.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 297 volte, 1 oggi)