SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La festa delle feste torna al Porto. “E lì rimarrà per gli anni a venire – assicura l’amministrazione comunale – perché oltre due secoli fa questo evento fu concepito come un appuntamento dedicato ai marinai”. Le celebrazioni della Madonna della Marina prenderanno il via il 25 luglio e dureranno fino al 28.

Tradizione religiosa mescolata a tradizione cittadina: “Dio cammina con il suo popolo, non è distante – dice don Armando Moriconi – la Madonna della Marina è il segno della presenza del Signore”.

Per l’assessore alle Politiche del Mare, Fabio Urbinati, “è importante aggrapparsi alle origini in un momento di forte crisi economica. Auspico che tutte le barche per l’occasione siano allestite a festa e che partecipino alla processione in mare”.

Per quanto concerne il programma religioso, giovedì si svolgeranno il Santo Rosario e la Santa Messa in via Mentana. A seguire, venerdì alle ore 19 il Rosario si terrà nell’area portuale. Sabato alle 18 sarà la volta della processione in mare aperto della flottiglia peschereccia sambenedettese, con la benedizione del mare e la commemorazione dei caduti. A garantire la supervisione la Capitaneria di Porto. Alle 21 la Santa Messa presieduta dal vescovo Gervasio Gestori. Infine, domenica pomeriggio dalle 18.45 la Madonna rientrerà in cattedrale con una solenne processione accompagnata dalla banda musicale. Alle 19.30 l’immagine verrà quindi riconsegnata ai custodi.

Il Comune investirà circa 20 mila euro: 5 mila destinati al service e al Villaggio dei Bambini, allestito in Piazza Matteotti, ed altri 15 mila per i tradizionali fuochi d’artificio. “Non abbiamo mai valutato l’idea di rinunciarvi – risponde Urbinati a chi gli chiedeva se l’amministrazione avesse  pensato ad un clamoroso dietrofront nell’ottica della spending-review – se si spendono soldi per altre manifestazioni, lo si può fare pure per questa. Togliere dei piccoli tasselli non è giusto, i fuochi caratterizzano la Festa della Marina, assieme alla processione e alla sagra”. E a proposito di sagra, lo stand gastronomico, gestito dalla cooperativa San Pietro, sarà installato lungo la banchina di riva nord, dalle 19 alle 24.

Inoltre, da non perdere il 26 luglio dalle 21.15 (banchina di riva Malfizia) il Recital del Mare a cura del Circolo dei Sambenedettesi ed il 28 il concerto itinerante de “Gli Sbandati”, band di tredici elementi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.977 volte, 1 oggi)