GROTTAMMARE – Una vera e propria immersione nella musica, nella tradizione e nell’arte quella che è avvenuta grazie Buskers Festival, organizzato per la prima volta per le vie del piccolo e suggestivo borgo del paese alto di Grottammare.

Un successo inaspettato per le istituzioni locali e per i ragazzi che hanno creduto in questo progetto e lo hanno portato avanti con un riscontro più che positivo. Si tratta dell’Associazione culturale e artistica “Anime di Strada” che nella tre giorni di musica, arte e cultura è stata parte attiva e organizzativa nel vecchio incasato.

Una luce nel buio, in questo periodo di malessere, quella percepita nei giorni del 19,20 e 21 luglio. Per le vie storiche e nella stupenda piazza Peretti, infatti, è stato possibile fruire dell’ottima musica di giovani musicisti inglesi, scoprire l’arte di prodotti locali, sorseggiare vini e mangiare nei caratteristici locali che stanno valorizzando, offrendo un servizio, il paese alto. Migliaia le persone accorse all’evento, tutte entusiaste sia della location che dell’iniziativa.

Ecco i nomi degli artisti che hanno reso possibile tutto questo: Adam Beattie & The Consultants, Brooke Sharkey Dakota Jim, David9 Lunas, Garance & Les Mitochondries, Good Biscuits, Mojo Hand, Owl Dolls, Ríoghnach Connolly & Ellis Davies, Theo Bard e Whiskey Moon Face, Cristina Persiani, Marco Marinangeli, Ilenia Massi, Filippo Sbrancia e Valentina Vallorani, Bruno Catalini e gli attori dell’associazione culturale Caleidoscopio.

Durante la serata finale, prima del concerto di chiusura del sambenedettese Giuseppe Novelli, sono intervenuti soddisfatti e propositivi, il sindaco Enrico Piergallini, l’assessore alle Politiche contro la Crisi Alessandro Rossi e il team dell’associazione “Anime di Strada”(Visualizza il Vdeo in galleria). Il Buskers Festival, visto l’enorme successo, tornerà nel 2014.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 774 volte, 1 oggi)