SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Domenica partirà la simulazione della pedonalizzazione di via Risorgimento per verificare la fattibilità del progetto che prevede, anche, un’inversione del senso di marcia, con le auto che si potranno immettere dalla Statale 16, e non viceversa come succede oggi, per svoltare obbligatoriamente su Via Spinozzi ed ipotizzare zone di traffico limitato (ztl)

L’idea è quella di vivacizzare e connettere la suddetta via cittadina alle altre zone pedonali limitrofe.

La strada si chiuderà dall’imbocco di via Volturno (Acqua & sapone) all’incrocio con via Spinozzi (Dionisi sport).

Per verificare l’incidenza sui flussi del traffico, quindi valutare possibili disagi della chiusura di via Risorgimento, in via Leopardi ed in via Roma verranno istallati dei dispositivi “conta-macchine”.

Da un punto di vista commerciale- turistico si cercherà di coinvolgere maggiormente i negozi, che soffrono un po’ d’isolamento, allo shopping. La serata verrà allietata con la “musica ballabile”.

I cittadini di via Risorgimento, che hanno l’abbonamento, potranno parcheggiare le proprie auto, gratuitamente, nel posteggio sotterraneo di piazza Nardone, che per l’occorrenza rimarrà aperto tutta la notte.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 338 volte, 1 oggi)