Nel salone Sartarelli dal 16 luglio sarà di casa l’arte contemporanea. Tre artisti di rilievo come Tommaso Gianno, Luca Farina e Riccardo Prosperi esporranno le loro opere per 20 giorni. Il primo a partire dal 16 luglio, il secondo e terzo rispettivamente dal 6 agosto e dal 27 agosto.
Tommaso Gianno, nato in Ancona ma residente a San Benedetto del Tronto dove vive e lavora, svolge l’attività di illustratore nel campo dell’editoria e della pubblicità. È un autodidatta e per i propri lavori utilizza svariate tecniche, da quelle più tradizionali a quelle attuali, come l’illustrazione digitale. Dal 1998, parallelamente all’illustrazione, svolge l’attività pittorica esponendo le proprie opere in diverse personali. Afferma di non rientrare in nessuno schema; nelle sue opere predilige il colore e reinterpreta immagini datate con grafismi e lettere. Il suo lavoro di illustratore influenza fortemente la sua produzione artistica.
Luca Farina è un giovane artista abruzzese laureato all’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, sviluppa diverse tecniche tra le quali pittura acrilica, inchiostro di china, penne, pennarelli indelebili e collage su carta incollata su tavola. Dice di se e della sua arte: “Non mi interessa la pittura come unico messaggio. Creo un oggetto d’arte unendo pittura, fotografia e scultura. Sono un artista e non posso avere limitazioni o sottostare a schemi”.
Riccardo Prosperi, promessa nostrana classe 87, si dedica alla tela come al corpo, attraverso i suoi dipinti e i tatoo. “Spazio perché non ho uno stile preciso, anche se mi definisco un ritrattista”. Nelle sue opere le figure dominano incontrastate ogni suo dipinto, costruzioni volumetriche ed emblematiche.
A chiudere la manifestazione sarà una collettiva dei tre artisti, che si svilupperà lungo la caratteristica via Laberinto.
Per informazioni contattare il numero 0735 584994.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 356 volte, 1 oggi)