GROTTAMMARE – Sarà aperta al pubblico fino al 19 agosto la mostra  “Matrimonio all’italiana” del fotografo Amedeo Troianiinaugurata sabato 13 luglio al “Monfleurie Bar a Vino” di Grottammare Pese Alto.

La piccola esposizione raccoglie gli scatti intimi di quattro coppie, nel momento speciale del loro “si”. Quattro storie che tradotte dal mezzo fotografico divengono “impressioni”, lasciate all’interpretazione del pubblico. Cogliere l’attimo e trasformarlo in eternità è il compito affidato al fotografo che in maniera naturale coinvolge i novelli sposi in un gioco artistico dalle molte facce e dai risvolti inaspettati. Quello che resta sono immagini, spesso oniriche che si traducono in “Io ho scelto te”. La raccolta, volta la pagina del matrimonio tradizionale per raccontare allo spettatore come un momento così speciale, può trasformarsi in altro. Un molto altro ancora che si disvela negli scatti, nelle tinte, nelle parole stampate sulla tela. Il matrimonio di Amedeo Troiani è un racconto privato fatto di luci e ombre, di colori che emergono. Giocato spesso e volentieri, con i nuovi mezzi lomografici combinati a quelli tradizionali. Il mush-up è la specialità del fotografo abruzzese che unitamente al know how di famiglia, lo hanno reso nel tempo una delle personalità artistiche e professionali più interessanti del nostro territorio.

A caratterizzare la produzione del fotografo è l’idea concettuale: “matrimonio all’italiana”. Una citazione importante e una maniera importante di trattare la fotografia che trae spunto da “maniere” artigianali, dalle camere oscure e dagli odori dei bagni per lo sviluppo. Un mondo perduto, impresso però nella memoria del fotografo, nato e cresciuto in un laboratorio fotografico negli anni settanta. Con matrimonio all’italiana ricrea il perduto. Ricrea in un progetto lirico ed efficace, il fare e il saper fare legati, ai colori che prendono forma. Il matrimonio di Amedeo Troiani, è un legame tra passato e presente. Il taglio delle sue immagini, sartoriale.

Complice il lavoro di famiglia, Amedeo Troiani “indossa” la macchina fotografica dall’età di due anni. Oggi è fra i più apprezzati fotografi di tutta la Regione e non solo. Lavora con l’azienda parigina di moda Melijoe, con Calvaresi Sartoria, e con realtà locali importanti. Ha collaborato con la Getty Images e con Cruise. I suoi lavori fotografici sono stati inseriti su Vogue, Rolling Stone e Riders. Dal 2012 espone all’interno dell’expò (con)fusioni di Pescara.

La mostra è aperta al pubblico fino al 19 agosto tutti i giorni dalle 17,30 all’1,00. Per info 339.7172009

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 530 volte, 1 oggi)