CUPRA MARITTIMA – Torna la seconda edizione di Artocria, la rievocazione storica cuprense che si svolgerà nei giorni di sabato 20 e domenica 21 luglio.

L’evento è stato presentato ufficialmente durante la conferenza stampa di mercoledì 10 luglio presso il palazzo municipale di Cupra al quale è intervenuto l’assessore al Turismo e promotore di Artocria, Marco Malaigia: “La manifestazione vuole porre l’attenzione della popolazione locale sul patrimonio archeologico esistente sul territorio, sulla sua importanza e sulla necessità di coltivare, soprattutto nei confronti dei giovani, l’interesse verso le nostre origini perché diventino parte del bagaglio culturale di ciascuno di noi e tutti possano contribuire alla sua corretta valorizzazione”.

Tante le realtà che stanno lavorando per la riuscita di Artocria, il Comune, la Pro Loco, l’Acot, l’Archeoclub, il Gruppo Storico Cuprense, la Consulta Giovanile, l’Archeoclub, il Museo Malacologico, la Soprintendenza Archeologica e quasi tutte le associazioni cuprensi. Inoltre collaborano anche il Gruppo Storico Romano e il Gruppo Storico Alatri. Ma andiamo a scoprire il programma.

Per quanto riguarda sabato 20 luglio si inizierà alle ore 9.00 del mattino con i presidi dei soldati sul lungomare e per le vie del centro, alle ore 17.00 sul lungomare sud ci sarà il mercato romano e la tratta degli schiavi, alle ore 20 invece, presso le Mura Mignini apriranno gli stand gastronomici per la cena storica con il menù tutto da scoprire. Alle ore 22.00 ci saranno gli spettacolo “La notte dei gladiatori” e la “captio virginis”, a seguire presso il Parco Archeologico si terrà la “Notte della Dea”.

Domenica 21 luglio si partirà sempre al mattino, alle ore 09.00 con i presidi dei soldati per le vie del centro con le declamazioni sulla storia della civiltà cuprense, balli romani curati dal corpo di danza Artocria. Alle ore 17.00 partirà il corteo da Piazza della Libertà e proseguirà in direzione lungomare nord. Alle ore 20.00 riapriranno gli stand gastronomici, sempre presso le Mura Mignini, e alle 22.00 a chiudere Artocria ci saranno gli spettacolo “Danze Antiche e danza del Ventre”, “Pancrazio”, “Incontro con Nerone”.

Durante la conferenza stampa di presentazione è stata presentata al pubblico la ragazza scelta per interpretare il ruolo di Poppea, che sarà interpretata dalla giovanissima Monia Mecozzi che per l’occasione indosserà i gioielli preziosi realizzati dalla gioielleria Monili, la stessa gioielleria che realizzerà la moneta di Artocria e che sarà possibile acquistare il 20 e il 21 luglio.

Altre novità di quest’anno: il Mulsum Piperatum, ovvero il vino romano creato dall’associazione “Colori e Sapori” e i “Crustula”, biscotti romani realizzati dal Forno Tassotti. Entrambe le specialità saranno in vendita nei due giorni della rievocazione presso le bancarelle del mercatino romano.

Interessante poi è l’iniziativa è “A spasso nel tempo”, un laboratorio d’arte curato dall’associazione Leonano che permetterà a tutti di cimentarsi con l’argilla, presso lo chalet Alta Marea. Fondamentale e prezioso il lavoro di sarte, truccatrici e acconciatori che potremo ammirare durante la sfilata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 810 volte, 1 oggi)