PESCARA – La Regione Abruzzo ha firmato le convenzioni per la concessione di un milione di euro di finanziamento ai comuni costieri che ora hanno 15 giorni lavorativi per attrezzare le spiagge del servizio wi-fi, per l’accesso gratuito a internet.

Il progetto Wi-Fi free su tutto il litorale regionale è ora una realtà, dopo la stipula delle convenzioni per l’assegnazione delle risorse, avvenuta questa mattina tra l’assessore al Turismo, Mauro Di Dalmazio, e tutti i Comuni costieri coinvolti, alla presenza del direttore regionale, Mario Pastore. “Abbiamo proceduto a tappe forzate – ha spiegato Di Dalmazio – perché, appena dopo l’assegnazione delle risorse Fas, si procedesse velocemente per non perdere questa stagione turistica. In tempi normali saremmo arrivati a dicembre. Abbiamo ritenuto invece importante sfruttare la campagna nazionale di lancio del brand Abruzzo e, poi, testare questo nuovo, fondamentale servizio.Ora l’aspetto attuativo passa ai Comuni. Sono convinto che sapranno essere all’altezza di quest’ultimo sforzo per una partenza immediata”.

Secondo le stime di analisti di flussi turistici, l’accessibilità alle reti Wi-Fi è decisiva nella scelta della destinazione. “Un progetto unitario di questa portata – ha aggiunto Di Dalmazio – caratterizza ulteriormente la nostra offerta turistica e ne aumenta il differenziale competitivo”. Il progetto, finanziato con i fondi Fas, interesserà l’80 per cento di costa e riguarderà le spiagge attrezzate ritenute tali dagli stessi Comuni. Il servizio offrirà gratuitamente ai turisti la possibilità di collegarsi alla rete con una banda internet complessiva di 7Mb/s per Km, una banda minima garantita di 2Mb/s ed un sistema di autenticazione unico su tutta la rete Wireless, ai fini dell’accessibilità e dell’efficienza del sistema. “Dal momento della stipula della convenzione – ha detto l’Assessore – spetta ai Comuni, che sono i soggetti attuatori, e che ringrazio per la grande collaborazione, realizzare il progetto nei tempi stabiliti, garantendo l’attivazione delle rete entro 15 giorni e il controllo dell’efficacia e dell’operatività del sistema per i tre anni successivi”. Gli stessi dovranno garantire, pena la revoca del finanziamento, il funzionamento della rete alle condizioni stabilite. “Ovviamente – essendo un progetto innovativo – ha concluso Di Dalmazio – potranno esserci delle situazioni da migliorare e preghiamo tutti di segnalare eventuali disservizi e avanzare proposte migliorative”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 704 volte, 1 oggi)