CUPRA MARITTIMA – Si sono conclusi con successo i Campi Didattici Nazionali di Ricerca Archeologica. Si sono svolti a Cupra Marittima 17 al 21 giugno e dal 24 al 28 giugno e i protagonisti sono stai giovani studenti incuriositi dal mondo dell’archeologia.

Il progetto, organizzato dalla cooperativa Idrea del dottor Andrea Mora, è stato realizzato anche con il patrocinio della Soprintendenza ai Beni Archeologici delle Marche, l’Istituto Scolastico Comprensivo, il Comune di Cupra Marittima in particolare l’Assessorato alla Cultura.

Nelle scorse settimane dunque i ragazzi e le ragazze hanno svolto tante interessanti attività come ad esempio laboratori inerenti le attività di scavo archeologiche, oltre alle visite guidate presso i più importanti musei locale come ad esempio il Museo del Territorio presso Marano, il Museo delle Anfore e il Museo Ittico di San Benedetto del Tronto, il Museo Archeologico di Ascoli e di Ancona. Proprio nella città dorica sono stati ricevuti dalla sovrintendente archeologica delle Marche Nicoletta Frapiccini.

A conclusione dei Campi di Ricerca i giovani sono stati ricevuti presso la sala consiliare de Comune, nella mattinata di venerdì 28 giugno, dal vicesindaco Anna Maria Cerolini e dall’assessore alla Cultura Luciano Bruni che hanno consegnato ai partecipanti un attestato. Per la riuscita dell’iniziativa è stata fondamentale la collaborazione dei genitori. B

ravi dunque i giovani appassionati di archeologia: Ilaria Montenovo, Fabio Montenovo, Giovanni Caminonni, Alex COgnigni, Carlo Bruni, Riccardo Sgariglia, Giorgio Lucidi, Benedetta Acciarri, Cristian Zulli, Michele Croci, Maria Letizia Ceccarelli, Riccardo Patalocchi, Muro Lagattolla, Davide Allevi, Lorenzo Silla. Anche l’Avis ha dato il sui contributo fornendo materiale didattico e cappellini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 183 volte, 1 oggi)