SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Manutenzione straordinaria degli spazi pubblici? Non ci sono i soldi. Lo hanno comunicato il sindaco Giovanni Gaspari e l’assessore ai Lavori Pubblici Leo Sestri ai presidenti dei Comitati di quartiere di Sant’Antonio, Marina di Sotto, Albula Centro e Santa Lucia.

La situazione delle strade e dei marciapiedi preoccupa i residenti, che hanno contestato le condizioni in cui versano gli asfalti della Nazionale, dall’intersezione con Santa Lucia verso sud, di Viale De Gasperi e di Via Giovanni XXIII. “Solo per la Statale occorrerebbe un milione – ha spiegato Gaspari – se quest’anno abbiamo concentrato gli sforzi per reperire risorse per la riqualificazione del lungomare che partirà l’anno prossimo, nel 2014 la priorità sarà proprio la manutenzione delle strade”. Il primo cittadino ha comunque concordato sulla necessità di un intervento per la sistemazione dei percorsi compresi tra l’Adriatica ad ovest e Via Piemonte ad est.

Il confronto si è svolto lunedì 8 luglio in occasione dell’iniziativa “La giunta incontra i quartieri”, promossa dall’amministrazione comunale.

Altro problema sollevato è l’assenza di mezzi pubblici di collegamento tra il quartiere Santa Lucia, ad alta presenza di anziani, e il centro: sul punto, l’assessore alla Viabilità Luca Spadoni ha ricordato che i tagli imposti dalla Regione “hanno ridotto il numero di chilometri sovvenzionati da 440.000 a 404.000” e che “bisognerebbe cominciare a ragionare su servizi di trasporto a chiamata per utenze numericamente ridotte”. Si dovrà inoltre attendere il lavoro di revisione della spesa rapportata all’utenza che la Regione sta conducendo nei diversi bacini di trasporto pubblico, per capire se per San Benedetto ci sono margini per avere un incremento del servizio.

Nel corso della serata, all’auditorium Tebaldini, circa 60 cittadini hanno preso parte al successivo faccia a faccia con la giunta. Sono quindi arrivate proteste per il ritardo nell’esecuzione dei lavori di sistemazione di via Monte San Michele (Sestri ha spiegato che si sono incontrate difficoltà, in corso di risoluzione, nella collocazione dei nuovi pali per l’illuminazione a causa della presenza di sottoservizi a poca profondità) e richieste di maggior severità nel far rispettare le regole per la raccolta differenziata.

Infine, anche degli appelli per il rispetto delle emissioni sonore da parte degli stabilimenti balneari e per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle aree dei parchi di via Formentini e via Montello, nonché sotto i ponti dell’Albula.

Il prossimo appuntamento è previsto per lunedì 15 luglio per i quartieri Mare, Sentina e Porto d’Ascoli Centro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 812 volte, 1 oggi)