SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una vittoria inaspettata, un forfait pronosticabile. Gianluigi Quinzi, dopo la grande fatica di Wimbledon – e il suo ritorno posticipato a stanotte – non gareggerà al Challenger di San Benedetto. Ma sarà presente per un brindisi insieme ai suoi tifosi.

Dopo l’enorme gioia ma anche grande fatica di Wimbledon Gianluigi Quinzi non sarà, suo malgrado, al via a San Benedetto del Tronto. Stanco e frastornato dalla grande impresa, avrebbe avuto solo poche ore, tornando in Italia lunedì notte, per digerire il successo più importante della sua giovane carriera e riprendere confidenza con la terra rossa dopo due settimane di erba. “Sono molto dispiaciuto perchè ci tenevo davvero a giocare a San Benedetto – spiega il diciassettenne sangiorgese – ma non sarei stato in grado di onorare al meglio la wild-card del Maggioni”. Il giovane campione marchigiano arriverà comunque al Maggioni durante la settimana per incontrare la stampa e festeggiare insieme agli amici del circolo sambenedettese il trionfo londinese.

Il forfait di Quinzi ha aperto le porte del tabellone principale al venezuelano David Souto, numero 285 ATP, sorteggiato come lucky loser tra i perdenti dell’ultimo turno delle qualificazioni.

Ricchissimo in ogni caso il programma di domani, con tredici incontri di singolare più il resto dei doppi. Esordiranno nel torneo, tra gli altri, l’ex numero 1 italiano Potito Starace, protagonista del match serale in programma dalle 21.30, il numero 2 del tabellone Wayne Odesnik, il numero 3 e finalista lo scorso anno Andreas Haider-Maurer. In campo nei rispettivi incontri di singolare anche i marchigiani Daniele Giorgini e Stefano Travaglia.

Oggi si comincia alle 15.00, star del serale il campione uscente Gianluca Naso ed esordio nel tardo pomeriggio per la testa di serie numero 1 Joao Sousa.

Per tutta la durata del torneo sarà possibile seguire la diretta streaming (e il live score) al www.atpsanbenedetto.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.237 volte, 1 oggi)