MARTINSICURO – La vittoria più bella e sofferta della breve, ma vincente, storia del Circolo Tennis Martinsicuro. Un successo che regala ai martinsicuresi la seconda promozione consecutiva e apre le porte della D1.

“Per me vale come una Coppa del Mondo” è il commento a caldo di mister Matteo Tommolini. Ed è forse la frase che meglio sintetizza lo stato d’animo dei “suoi ragazzi terribili” che con cuore, sudore e bravura si aggiudicano questa inaspettata quanto entusiasmente promozione.

Una giornata partita storta con lo svizzero Roberto Brunozzi che perde a sorpresa nel singolo così come capitan Tommolini. Senza Pulcini, Bucci e Ciriaco (il trio delle meraviglie che trascinò la squadra in D2 lo scorso anno) le uniche speranze di rimonta sono affidate a Consorti. Il tennista truentino non tradisce le attese e porta la gara al doppio sul risultato di 2-1 in favore di Roseto. In campo scendono Tommolini e, finalmente, un superlativo Brunozzi, per gli avversari c’è poco da fare: 2-2. Si va così al doppio di spareggio. Tommolini rimanda in campo Francesco Consorti e ancora uno stoico Brunozzi (saranno circa 6 le sue ore di gioco). La scelta si rivela azzeccata e l’inedito duo si aggiudica la gara in due soli set.

Grande vittoria e grandi festeggiamenti: nel giorno in cui la Gran Bretagna esulta per il proprio idolo Andy Murray, laureatosi campione sul prato di Wimbledon, la Martinsicuro del Tennis festeggia la storica promozione in D1 del locale Circolo Tennis.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 594 volte, 1 oggi)