SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo skate park si farà. Ulteriori rassicurazioni sono arrivate nel corso di un incontro andato in scena giovedì scorso tra l’amministrazione comunale e l’associazione di skaters “Sbtsk8 a.s.d.”. Erano presenti il sindaco Giovanni Gaspari, il consigliere comunale Gianluca Pasqualini, il presidente e il consigliere dell’associazione Tommaso Perfetti e Giuseppe Pilota e il segretario dei Giovani Democratici, Iacopo Zappasodi.

L’impianto sorgerà nel piazzale di viale dello Sport nell’area compresa tra il Palasport e lo stadio Riviera delle Palme e si svilupperà su un’area di circa 600. Sarà pertanto costituito da un circuito di forma semi ovale, dove saranno installate apposite strutture (scivoli e ostacoli) solitamente utilizzati in questa pratica sportiva. Spazio inoltre ad una zona verde all’interno del circuito e ad una recinzione che delimiterà il perimetro della struttura.

“Siamo felici – ha dichiarato Perfetti – di poter affermare che tutte le risposte ricevute sono andate nella direzione a noi più gradita, ovvero quella della realizzazione di un park bello, sicuro, funzionale che possa essere non solo campo di allenamento di skateboard, Bmx, pattini e snowboard, il primo ed unico in tutta la Provincia, ma anche un tassello fondamentale ed incentivo per lo sport ed il turismo della comunità sambenedettese. Siamo altrettanto contenti – ha proseguito – di aver chiarito le incomprensioni che erano sorte con il consigliere Benigni in merito ai costi. Si parlava di 100 mila euro, ma effettivamente l’impianto avrà un costo di circa 40 mila euro”.

Resta da capire a questo punto come mai, nel riequilibrio di Bilancio 2012 di settembre, furono ipotizzati 100 mila euro per la costruzione dello skate. In giunta, a fine anno, venne approvata inizialmente la prima cifra di 40 mila euro, tuttavia l’allora assessore Marco Curzi informò che la successiva tranche dell’importo – da investire negli arredi – sarebbe stata versata in un secondo tempo.

“Abbiamo chiesto un incontro con i ragazzi dell’associazione – ha spiegato Gaspari – perché sappiamo bene che da oltre dieci anni cullano il sogno di poter avere un impianto in cui allenarsi e disputare le gare. Siamo ben contenti di poter accogliere la loro richiesta e ci impegneremo affinché la struttura sia realizzata in sicurezza con la previsione di spesa di circa 40 mila. La somma residua verrà utilizzata per altri investimenti nel settore dell’impiantistica sportiva”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.148 volte, 1 oggi)