GROTTAMMARE – Dopo il grande successo della prima edizione torna “Apriti Cielo”, una manifestazione che vuole presentare le meraviglie celesti attraverso osservazioni, letture e proiezioni.

Organizzato dal Comune di Grottammare, dall’Associazione Culturale Blow Up, dall’Osservatorio Astronomico Colle Leone di Mosciano Sant’Angelo e dalla Mediateca Comunale di Grottammare, il programma si articolerà in quattro piacevoli serate in cui l’osservazione telescopica dei pianeti verrà arricchita da proiezioni cinematografiche e letture a tema con Fernando Micucci e Francesco Casagrande.

Le serate si svolgeranno alla foce del fiume Tesino, sul lato nord, nel tratto del nuovo lungomare di Grottammare con inizio a partire dalle 21.30.

A guidare le osservazioni astronomiche di ogni serata ci saranno Alessio Marini, Leandro Saracino e Nicola Pandolfi dell’Osservatorio Astronomico. L’ingresso è libero.

Si parte martedì 9 luglio, per poi proseguire un martedì sì e uno no, il 23 luglio, il 6 agosto e il 20 agosto.

La prima serata del 9,  prevede la proiezione del cortometraggio “L’universo conosciuto” prodotto dall’American Museum of Natural History; poi un intervento filosofico del professor Moreno Montanari dal suo ultimo libro “Vivere la filosofia” con riferimenti al pensiero pitagorico e stoico e una meditazione guidata osservando le stelle; infine un omaggio all’astronomo, matematico, fisico, divulgatore scientifico e scrittore Fred Hoyle con la proiezione della prima puntata dello sceneggiato televisivo Rai “A come Andromeda” realizzato nel 1972 per la regia di Vittorio Cottafavi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 346 volte, 1 oggi)