SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella nottata del 29 giugno, prima che via Mentana raggiungesse la solita affluenza di persone, i Carabinieri di San Benedetto hanno arrestato due persone.

Intorno alle ore  23 di sabato due uomini, residenti a Monteprandone, rispettivamente di 29 e 44 anni  già conosciuti dalle Forze del’Ordine, hanno cercato di entrare, in evidente stato di ebbrezza in uno dei bar di via Mentana. In mano avevano una bottiglia e uno di loro avrebbe brandito un piccolo coltello. Il titolare dell’esercente ha impedito ai due l’accesso e viste le minacce, ha chiamato i Carabinieri.

Giunti sul posto hanno subito identificato i due, riconoscendoli come tossici già segnalati in passato. Scattato subito l’arresto per ubriachezza, minaccia ad esercenti, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Attualmente i due uomini sono ai domiciliari in attesa del rito direttissimo, previsto per  di lunedì 1° luglio.

Inoltre sono state fatte 10 contravvenzioni per violazione dell’ordinanza anti-alcol e altre per divieti di sosta in via Mentana.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.784 volte, 1 oggi)