Sambenedettese: Ruspantini, Tavares, Pastore, Addarii, Soria, Lucio, Palma, Attorrese, Bruno Novo, Tomeo, Silveri, Carotenuto; All. Di Lorenzo

Milano: Mancuso, Ceriani, Grassi, Catarino, Campolongo, Rafael, Russo, Iovine, Folcia, Amarelle, Mantegazzi, Chiodi; All. Panizza

Arbitri: Marco Buscema (Udine) e Carlo Taverna (Gorizia)

Reti: 3’pt Rafael (M); 7’st Folcia (M), 11’st Rafael (M); 2’tt Catarino (M), 5’tt Palma (S), 10’tt Lucio (S), 10’tt Amarelle (M)

Note: ammoniti Rafael (M), Bruno Novo (S)

LIGNANO SABBIADORO – La Samb scende in campo con un t-shirt in ricordo di Stefano Borgonovo, seguita da un gruppo di tifosi per un pre-gara carico di emozioni. Milano deve rinunciare a Menescardi, infortunatosi durante il riscaldamento. Il team di Panizza passa in vantaggio al 3′ con Rafael, al termine di una bella combinazione in area della Samb. I rossoblu si scuotono. Lucio crea occasioni e porta più volte scompiglio nella difesa milanese, ma senza riuscire a trovare la rete del pareggio. I rossoneri invece trovano il raddoppio al 7′ del secono tempo, nonostante gli sforzi della Sambenedettese, arrembante ma sfortunata. All’11’ Milano riesce invece ad allungare, con Rafael che ribadisce in rete una palla ribattuta da Carotenuto. In avvio di terzo tempo i rossoneri vanno di nuovo a segno con Catarino, che dopo il gol festeggia a passo di samba con il connazionale Rafael. La Samb però non si arrende. Al 5′ Palma interrompe il digiuno per i suoi. Al 10′ il tiro libero di Lucio lascia vive le speranze di rimonta dei marchigiani. Speranze che si spengono ad un minuto e mezzo da termine con la marcatura di Amarelle, che deposita in rete un comodo pallone servito dal funambolico Rafael.

“E’ stata una gara sempre sul filo del rasoio – ha detto il presidente dei rossoblu Roberto Ciferni – decisa da alcuni episodi. Nei primi due tempi noi abbiamo avuto diverse occasioni da rete, più di loro, ma mentre noi non siamo riusciti a segnare, i milanesi hanno infilato per tre volte la nostra posta. D’ora in poi non potremo permetterci più altri passi falsi e giocarci il posto migliore per la griglia della finale scudetto nell’ultima gara di campionato contro il Viareggio a metà luglio”. I giocatori della Samb sono scesi in campo indossando una maglia speciale dedicata a Stefano Borgonovo, in quanto la società fin dalla sua costituzione aveva collaborato con la fondazione creata dallo sfortunato ex attaccante rossoblu.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 201 volte, 1 oggi)