SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo oltre 40 anni la Compagnia Carabinieri di San Benedetto del Tronto  perde la sua Motovedetta. L’unità d’altura “CC 708”, alle ore 9 di questa mattina ha mollato gli ormeggi dal porto di San Benedetto del Tronto, diretta a Vieste,  primo scalo tecnico di una lunga circumnavigazione che porterà il natante nella sua nuova base operativa d’impiego, a Ischia.

Il provvedimento si è reso necessario nell’ambito di una ampia manovra di razionalizzazione del Servizio Navale dell’Arma dei Carabinieri che il Comando Generale ha dovuto attuare con l’obiettivo  di individuare un dispositivo più snello e concretamente sostenibile che, eliminando sovrapposizioni e ridondanze con le altre forze di Polizia, sia capace di garantire un’adeguata prontezza operativa.

In Adriatico, saranno operanti motovedette dell’Arma a Venezia, Chioggia e Manfredonia. La “CC 708”, una moderna ed efficiente unità d’altura della classe 700, in attività a San Benedetto del Tronto dal 2007, continuerà, dunque, la sua attività ad Ischia. Particolarmente partecipato ed a tratti commovente il saluto alla partenza del natante tra il Comandante cedente Maresciallo Capo Elviso Sirico e quello subentrante Luogotenente Luigi Magliaro.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.703 volte, 1 oggi)