GROTTAMMARE – Per il quindicesimo anno consecutivo, i bambini bisognosi provenienti dal Saharawi saranno ospiti a Grottammare. In occasione di questa coesione umanitaria, l’amministrazione comunale di Grottammare, in collaborazione con l’associazione Rio de Oro che da anni opera in quei territori, ha allestito la mostra fotografica del giovane e talentuoso fotografo e volontario Christian Tasso, che ha trascorso diversi mesi nel deserto Sud Sahariano nel 2009.

Sono sessantadue gli scatti realizzati dove è possibile visionare quella che è la dura realtà che questo popolo vive drammaticamente ogni giorno. “Nelle immagini sono affrontate diverse tematiche – ha affermato Tasso -: dalla disabilità alle condizioni di vita nei campi, dalla condizione delle donne al lavoro dell’associazione Rio De Oro”.
La mostra è stata inaugurata nel pomeriggio di giovedì 27 luglio, e resterà aperta tutti i giorni presso Palazzo Kursaal, con ingresso gratuito, fino al 7 luglio dalle 18 alle 22. 

A coordinare il lavoro dell’esposizione fotografica presentato dall’assessore Daniele Mariani, Diana Piotti dell’Associazione Rio De Oro: “Abbiamo deciso di allestire questa mostra qui a Grottammare, città che da anni ospita i bambini del Saharawi. Vogliamo così mantenere viva l’attenzione su questo popolo, far conoscere i bambini che ogni anno vengono qui a farsi curare e sposare la causa del popolo profugo”.

La mostra sarà itinerante. Dopo Grottammare, infatti, le immagini di Tasso verranno esposte a Belluno, Roma, Milano e Napoli.

Nel frattempo in città sono già arrivati i primi dieci bambini e tra il 6 e il 13 luglio si attendono altri 14 piccoli che quest’anno, per la prima volta, saranno ospitati nella scuola materna di via Cesare Battisti. Durante il la loro permanenza riceveranno le cure di cui più necessitano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 279 volte, 1 oggi)