Giusto per ribadire qual è la situazione ed evitare che piccole scintille nella bufera siano scambiate per luci in fondo al tunnel. Tanto più in periodi di recessione.

Il tasso di cambio fisso (euro) impone svalutazione dei salari e colpisce i profitti di piccole e piccolissime imprese che non possono delocalizzare. Ditelo a sindacati tromboni, confindustri, cienneà. E ai nipoti degli zii.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 143 volte, 1 oggi)