GROTTAMMARE – Il maestro Santori apre il suo studio della Vedetta Picena alla cittadinanza. Dal 1 luglio al 31 agosto prossimi, allestirà una mostra personale  che resterà aperta tutti i giorni dalle ore 16.30 alle 20 con ingresso libero.

L’esposizione occupa il parco, il locale laboratorio e la sala di “Mario Rivosecchi”; le opere esposte sono circa 400, realizzate in: pietra, alabastro, travertino, bronzo e legno, alle quali sono associati anche disegni a china, carboncino, matita, pastello e tecnica mista. Tutte le opere esposte, compresi i disegni sono assolutamente originali, poiché non ho mai ritenuto opportuno eseguire copie delle mie produzioni artistiche.

I temi trattati riguardano: la religione, la mitologia, la natura, il lavoro, la pace, i Paesaggi marini e montani, nonché i vari momenti ed aspetti quotidiani della vita. Le opere fanno parte di una selezionata raccolta iniziata negli anni Settanta, le principali sono: San Francesco, i Re Magi, Cristo a Gerusalemme, Ultima Cena, Grande Crocefissione, Infinito ed Intensi studi – riferite a Giacomo Leopardi, Caronte sconfitto, Ballerina che canta, Colombe sulle canne, Colombe in amore, Barche, Giacca appesa, Innamorati, Ragazza che legge, Campo di sterminio, le Ali della pace e tante altre.
Sarà mia cura accompagnare personalmente e con piacere il pubblico di visitatori nei diversi reparti nei quali è allestita la mostra, commentando quindi le opere esposte.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 140 volte, 1 oggi)