SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per il quarto appuntamento con le Degustazioni Musicali, un’ idea di Paolo Forlì, il palco del Viniles, mercoledì 26 giugno, ospiterà uno dei personaggi più suggestivi e particolari della scena nu-folk italiana: Jester At Work (Twelve Records/Pentagon Booking).

Francesca Ognibene de Il Mucchio Selvaggio lo definisce “artista dalla presa immediata, dalle ballate laneganiane; lo senti morbido, rassicurante, imponente e fresco”. Il suono particolare ed avvolgente di Jester at Work è partorito anche dal suo vecchio multitracce analogico Fostex (made in Japan) che da taccuino per appunti si trasforma in supporto indispensabile alla creazione di un sound lo-fi con retrogusto folk.
La selezione musicale è affidata al Conte Max, che quest’anno festeggia i 10 anni di attività nelle consolle dei migliori live club dello stivale.
Dopo le cene dedicate ad Irlanda, Messico e Giappone è la volta della Scandinavia: menu dedicato a Norvegia, crostini di pane nero e salmone norvegese; Svezia, le tentazioni di Janssons; Finlandia, vellutata di piselli; Islanda, baccalà alle erbe e Danimarca, torta di mele alla vaniglia.

Live: Free Entry con inizio ore 22

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 140 volte, 1 oggi)