ACQUAVIVA PICENA – Venerdì 21 giugno, presso la Sala del Palio, è terminato il corso “L’abito più bello del reame”. Progetto realizzato dal consorzio Elabora e sostenuto dalla regione Marche con la partecipazione del comune di Acquaviva Picena. Hanno collaborato all’evento anche i ragazzi dell’associazione Giovani di Sesto Senso.

Il corso ha contribuito alla realizzazione di abiti storici, tra cui il nuovo abito di “Forasteria degli Acquaviva” per Sponsalia 2013, rievocazione storica in programma per i primi di agosto. Inoltre l’abito parteciperà al concorso “La più bella del Reame”, presso la Fortezza Medievale, in programma il 9 agosto. Al corso di 100 ore, tenuto dalla sartoria Anna Marini di Ascoli Piceno, hanno partecipato giovani dai diciotto ai trentacinque anni.

In contemporanea è stato presentato il progetto di Giovani di Sesto Senso, un percorso di educazione al bere (con degustazioni di eccellenze gastronomiche locali) intitolato “Rua del Pecorino”. Sono state illustrate le caratteristiche del vino Pecorino delle cantine Moncaro, vitigno tipico del territorio.

Infine il presidente dell’associazione Palio del Duca, Nello Gaetani, ha voluto ringraziare il sindaco di Acquaviva Picena Pierpaolo Rosetti per aver messo a disposizione la Sala del Palio, la sartoria Anna Marini per la maestria con cui ha condotto il corso, il consorzio Elabora che ha dato la possibilità ai giovani di avvicinarsi, tramite i tanti progetti di Giovani di Sesto Senso, alle varie realtà che il territorio dispone (teatro, musica, artigianato, fotografia, scrittura).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 532 volte, 1 oggi)