SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prosegue con crescente interesse il torneo “Cinquant’anni del Campo Europa”, organizzato da Aics Comitato Ascoli Piceno. Dal 1963 ad oggi, prima su prato (poco) e terra (tanta), oggi in campo sintetico, qui migliaia di ragazzi hanno giocato e sono, anche attraverso il gioco del calcio, diventati uomini.

Per rendere omaggio ad un pezzo di storia sambenedettese e non solo, gli ex giovani calciatori di alcune delle squadre storiche che hanno calcato il campo Europa si stanno sfidando tra amarcord e allegria.

Le prime tre partite giocate sono state Folgore-Inter Pipistrello nel girone A, terminata 4-0 per la formazione allenata da Luigi Ursini, sempre sulla breccia, mentre nel girone B goleada della “corazzata” Azzurra contro il Flamengo di mister Mauro Capucci (6-2). Al contrario più equilibrata Mariner-Sanfilippese, terminata 0-2.

Il maltempo, che ai tempi d’oro non bloccava le sfide a volte giocate in una distesa di fango, ha impedito invece il regolare svolgimento di Picena-Vela: oggi i giocatori che un tempo, guidati da Peppe Azulmi e Marino Silenzi non temevano nulla, hanno acciacchi e quindi occorre tutelarli un poco. Al di là della bonarietà, rimandiamo tutti gli aggiornamenti alla pagina Fb di Aics: clicca qui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.253 volte, 1 oggi)