FERMO-Si conclude con un’archiviazione  la vicenda riguardante Roberto Straccia, il ragazzo scomparso da Pescara il 14 dicembre del 2011 il cui cadavere fu ritrovato il 7 gennaio sulla costa di Bari.

Il gip del Tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea ha archiviato la vicenda del 24enne, originario di Moresco (Fermo).  Il giudice ha respinto l’opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dai genitori del giovane.

La richiesta di archiviazione era stata presentata dal pm Bellelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 731 volte, 1 oggi)