SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Proprio nel momento in cui si acuisce lo strappo tra il sindaco Gaspari e i dissidenti Emili e Pezzuoli, l’amministrazione comunale rende pubblico il bando per la realizzazione del famigerato distributore di benzina low-cost da installare lungo Viale dello Sport.

Un documento annunciato dal primo cittadino, dopo che il 26 novembre scorso l’approvazione della delibera aveva portato alle dimissioni da capogruppo del Partito Democratico della stessa Emili.

Un progetto tuttavia sub-judice, dato che conclusa la procedura di gara ed emesso il provvedimento di aggiudicazione definitiva, “il Comune procederà alla stipulazione del contratto solo successivamente alla definizione del giudizio pendente per il Tar regionale, per il quale è stata fissata l’udienza in merito”, prevista a dicembre.

La commissione giudicatrice sarà composta da un numero dispari di commissari, non superiore a cinque, e sarà presieduta da un dirigente dell’amministrazione. La procedura comprende tre fasi valutative. La prima, in seduta pubblica, andrà in scena il 26 agosto prossimo, durante la quale la commissione verificherà i plichi pervenuti. La seconda, in seduta riservata, consisterà nell’apertura delle buste dei concorrenti ammessi, a seguito della verifica nella prima seduta. La terza, nuovamente pubblica, provvederà ad individuare il concorrente aggiudicatario.

In centesimi, 20 punti verranno assegnati – tra le altre cose – a chi proporrà la migliore offerta in termini di ribasso applicato alla pompa sul prezzo medio, al netto di Iva ed accise, applicato dagli operatori alla rete. Ben 60 saranno invece destinati  a chi primeggerà nella qualità delle attrezzature, nella razionalità distributiva, nella funzionalità, nella qualità architettonica dei manufatti edilizi e delle opere di arredo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)