SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ prevista per il 24 giugno la nuova convocazione da parte della Prefettura del Comitato Provinciale sull’Ordine e sulla Sicurezza. Un appuntamento fondamentale, nel quale verranno gettate le basi per i provvedimenti da attivare per l’estate.

Intanto, il sindaco Gaspari ha contattato il Questore Giuseppe Fiore, a cui a chiesto espressamente di riproporre l’ordinanza sui servizi congiunti in vigore negli anni passati. Gli organi di controllo riguarderanno prevalentemente la spiaggia, dove i vu cumprà hanno fatto rapidamente capolino. “Al momento la loro presenza non disturba – dice il primo cittadino – non c’è particolare allarme. E’ vero comunque che la quantità di extracomunitari che gira per gli ombrelloni è cresciuta”.

Gaspari non sottovaluta il fenomeno dell’abusivismo commerciale, ma preferisce placare gli animi. “A volte ci chiedono intransigenza unica, le situazioni vanno arginate, eppure non invocherei l’esercito. Il presidio c’è ed è importante”.

Il numero uno di Viale De Gasperi sabato mattina era in spiaggia. Ammette di non aver notato particolari movimenti: “I controlli devono essere fatti alla Stazione e alle fermate dei bus. Il problema va risolto a monte”. In effetti, una volta sul lungomare, la vigilanza su quattro chilometri di costa risulta piuttosto difficoltosa.

ALLARME DECIBEL Le problematiche di questi giorni riguardano anche alcuni locali fracassoni. “Sono situati nella parte centrale dell’isola pedonale e sono più rumorosi degli altri. Limiteremo il disagio in fretta”, garantisce il sindaco.

“LE SCOGLIERE FUNZIONANO” Per il resto, la soddisfazione è elevata: “Per la prima volta dopo sette anni non ho assistito a polemiche legate all’assenza di spiaggia. In genere i concessionari lamentavano i danni generati dall’erosione. Abbiamo speso milioni per il rinfoltimento e il potenziamento delle scogliere. Gli sforzi hanno funzionato”. Da lunedì, il ripascimento interesserà la foce dell’Albula, con il deposito di 5 mila metri cubi di sabbia.

“BILANCI A SETTEMBRE” E’ presto per i bilanci e nessuno intende imbattersi in previsioni a proposito dell’afflusso turistico in Riviera. “A settembre ne riparleremo, per adesso posso dire che mi hanno scritto da Mosca dicendomi che da questo weekend partiranno per San Benedetto i primi vacanzieri russi. Siamo una città sufficientemente attrezzata per accogliere i turisti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 1.027 volte, 1 oggi)