SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Avevano rotto il lucchetto dell’area  sosta per camper e si erano insediati durante lo scorso fine settimana, ma erano stati subito allontanati dalla Polizia. Tra lunedì e martedì  avevano occupato un’altra area, quella in via Valle Piana, in zona San Giovanni, a pochi passi dal Centro Agroalimentare, rimuovendo per accedervi, dei grossi massi.

Nella mattinata del 13 giugno è però terminato la permanenza in Riviera di un gruppo di rom. Oltre 70 persone e 20 mezzi tra  roulotte, caravan e camper, avevano occupato abusivamente le due aree e con una ordinanza sono stati mandati via.

Il lavoro sinergico tra  Commissariato di Polizia di Stato, Polizia Stradale e Carabinieri e Polizia Municipale di San Benedetto, coordinato dalla Questura di Ascoli Piceno ha permesso di evacuare l’area di via Valle Piana, dopo che nella giornata dl 12 giugno i Vigili avevano invitato i rom ad allontanarsi entro la mattinata del giorno seguente.

In seguito alla mancata ottemperanza all’invito, è scattata l’operazione. Grazie al dialogo tra le forse dell’ordine e  i referenti del gruppo, questo  ha lasciato l’area senza causare problemi. Il convoglio è stato quindi scortato, via autostrada, fino al confine nord della Provincia di Ascoli.

Al termine dell’operazione, una ditta specializzata ha provveduto a sbarrare nuovamente l’area con grandi massi.

AGGIORNAMENTO delle 18.27: Abbiamo raggiunto il sindaco Giovanni Gaspari al telefono: “Un lavoro importante svolto dal dirigente della Polizia, Stragapende . Viviamo in uno stato di diritto e come da prassi in un caso simile, ai nomadi gli deve essere fatta una notifica, solo in seguito alla non ottemperanza all’invito è scattata l’operazione. A questo punto rimane una domanda, che non vuole assolutamente scaturire in una polemica, sul pesante  blocco di cemento di via Valle Piana. Chi l’ha spostato? Chi può averlo fatto? Non mi sembra che i rom avessero dei mezzi idonei”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.103 volte, 1 oggi)