Mi hanno fatto avere questa notizia:

«Leggo su riviera oggi “Il prete nega di provare risentimento verso il sindaco Gaspari, ma ammette che “esistono questioni non chiarite” L’affermazione fatta telefonicamente ‘esistono questioni da chiarire’ non era in riferimento al sindaco ma alla fondazione Merlini! Non ho mai detto che nella lettera dell’avvocato si chiedeva indietro la terra dell’Asilo Merlini. Non mi risulta che la richiesta del terreno era finalizzata alla costruzione della tensostruttura ma per i ragazzi. Sicuramente è frutto di una svista, ma nel riportare la mia lettera, stranamente è stato omesso una frase che ritengo molto importante: “Vorrei anche chiarire che non mi piace essere strumentalizzato per questioni politiche, dove non mi sono mai avventurato”» Firmato Don Gianni Croci, parroco della chiesa della SS Annunziata a Porto d’Ascoli

Benissimo e rimediamo nel modo più evidente, pubblicandola nella rubrica del Direttore con i necessari brevi chiarimenti: la strumentalizzazione il cronista non la vedeva da nessuna parte né da parte di Don Gianni né da parte di nessun altro. Se invece il presbitero ritiene che qualcuno lo abbia strumentalizzato per questioni politiche lo dica chiaramente. Gli crederanno tutti ad un prete che non si può permettere di dire bugie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 637 volte, 1 oggi)