CORROPOLI – Sequestra la ex compagna e il figlio di tre anni nella sua casa di Corropoli. A liberare la donna e il bambino sono dovuti intervenire i carabinieri della locale stazione, dopo un pomeriggio intero in cui i due erano rimasti segregati nell’abitazione.

R.C. 29 anni era da tempo era separato, ma evidentemente non aveva mai accettato la fine del rapporto con la sua ex. La donna era tornata a vivere con il figlio a casa dei genitori a Pescara, dove l’uomo andava a trovarla per stare insieme al bambino. Ieri dopo averli portati a fare un giro nel pescarese, poi invece di riaccompagnarli a casa li ha portati a Corropoli, non senza le vivaci proteste della ex. Una volta arrivati, la donna con il bambino sono stati tenuti chiusi in casa e ad ogni invito a lasciarli andare l’uomo avrebbe assunto atteggiamenti violenti e minacciosi. Erano già trascorse diverse ore quando, approfittando di un attimo di distrazione del suo ex compagno, la donna è riuscita ad afferrare il cellulare e a chiamare i genitori dando l’allarme.

Sul posto poco dopo sono arrivati i carabinieri di Corropoli che hanno liberato la madre e il bambino, mentre per il 29enne è scattata la denuncia per sequestro di persona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 412 volte, 1 oggi)