SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Poche righe. RivieraOggi.it è vista come la peste al civico Viale De Gasperi 124, tanto che qualche giorno fa vi è stata una minaccia di non invitarci più alle conferenze stampa, confondendo cariche amministrative pagate coi soldi di tutti con posizioni personali. Grave per chi siede ininterrottamente in consiglio comunale dal 1987. Gravissimo che non vi sia stato un assessore o un consigliere che abbia preso pubblica distanza da un atteggiamento così delirante e inappropriato. Cercavamo donne e uomini coraggiosi, purtroppo la timidezza prevale anche in età adulta.

Ora, il sindaco Giovanni Gaspari può pensare di noi tutto il male che vuole, ma questo male fa male al fegato e non lo fa lavorare sereno.

Se sei un politico dì la verità su Marco Curzi, abbiamo scritto.

Aggiungo: sindaco Giovanni Gaspari, accetti un tranquillo confronto, anche pubblico, con le nostre domande. Non mangiamo bambini e non abbiamo la frusta. Non le tapperemo la bocca quando potrà elencare i risultati di 7 anni da sindaco, e non ci tapperemo la bocca quando dovremo chiedere conto di Pensiline&co.

Se invece, un po’ infantilmente, lei che ha alle spalle 26 anni di consiglio comunale, 7 da sindaco, 4 da vicesindaco, continua a rifiutare di confrontarsi, per favore, abbia rispetto di questo giornale che è il più seguito di San Benedetto e della Provincia. So che lei pubblicamente dichiara di non leggerci, ma sappiamo anche che, fortunatamente, ci legge e ci apprezza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 925 volte, 1 oggi)