SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Denuncia per molestie sessuali il suo ex ma si scopre che era tutta una manovra per cercare di estinguere un debito di duemila euro. E’ stata denunciata per concorso in calunnia e tentata estorsione una donna di Sant’Egidio alla Vibrata, P.R., 33 anni, insieme al compagno C.N., di 39 anni. La donna lo scorso dicembre aveva sporto denuncia ai carabinieri di Sant’Egidio nei confronti del suo ex per molestie sessuali. La versione della donna però conteneva diverse incongruenze che hanno insospettito i militari che, diretti dal maresciallo Mario De Nicola, hanno approfondito le indagini scoprendo che la 33enne aveva organizzato la messinscena inseme al compagno per liberarsi di un debito di duemila euro ce aveva nei confronti del suo ex. Non solo. La donna contava, qualora l’uomo fosse stato processato, di chiedere anche un cospicuo risarcimento economico per le presunte violenze subite. L’ex è stato quindi scagionato da tutte le accuse.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 435 volte, 1 oggi)