GROTTAMMARE – Una vittoria al primo turno che non si aspettava nessuno. Festeggiamenti fino a tarda notte per la squadra capeggiata da Enrico Piergallini, che si è portata a casa il 52,11% dei consensi.  Inoltre, evitando il ballottaggio, il Comune di Grottammare ha risparmiato circa 15 mila euro e  già dal giorno dopo le elezioni, si comincia a lavorare per costituire la prossima amministrazione.

Fatto il sindaco è tempo di consiglieri. Avendo superato i 15mila abitanti, cambia però il metodo. Fino a 5 anni fa, il giorno dopo le elezioni, si andava al seggio 1 e in automatico venivano nominati i consiglieri. Ora i candidati dovranno recarsi al Tribunale di Ascoli Piceno per ufficializzare la loro posizione. Solo dopo le 15 del 28 maggio potremo fornire la lista precisa di coloro che formeranno il nuovo Consiglio Comunale, che dovrà essere convocato entro 10 giorni dal neo eletto sindaco. Verrà poi nominata la giunta con gli assessori.

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 971 volte, 1 oggi)