SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tredici artisti di livello, tredici cene internazionali, tredici dj. Il suggestivo giardino del Viniles di San Benedetto del Tronto è pronto a riaprire il sipario per accogliere una nuova tranche di degustazioni musicali, culturali e gastronomiche.

Tutto avrà inizio nella serata di mercoledì 29 maggio che accenderà i riflettori sul tedesco di Brema Dad Ottn, personaggio importante della scena alt-folk-europea.  “Dal palco da lezioni, predica e invoca leggende con un banjo – ha spiegato l’organizzatore Paolo Forlì – Un kazoo sgangherato, un pedal bass, una voce alcolica da cirrosi epatica e una sfilza di canzoni che prendono spunto da aria fatalisticamente malsana e borderline dai bassifondi appestati di spiritual nerastri, mazurche, rock disperato e blues improbabili”.

Nazione protagonista della tavola sarà naturalmente la Germania. Il menu, al prezzo di 15 euro, prevede l’arrivo di cinque gustose portate:  kartoffelpuffer mit lachs (rosti di patate con salmone), semmelknodel mit speck (canederli di pane e pancetta), fleischwurstsalat (insalata di salsiccia rosa), bratwurst mit kraut (wurstel e crauti) e per finire schiterhaufen (pasticcio dolce di mele e uvette al forno).

Dopo il live, previsto per le ore 22, sarà la volta di Damaged Man che dalla consolle sprigionerà magia fiabesca: “Saranno atmosfere nord-europee – ha concluso Forlì – Quella delle inaspettate nebbie estiche e dei musicanti di Brema dei fratelli Grimm”.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 220 volte, 1 oggi)