SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quasi duecento mila euro saranno utilizzati dall’amministrazione comunale per la sostituzione, l’ammodernamento, il potenziamento, la messa a norma e la manutenzione della segnaletica stradale – orizzontale e verticale – dei percorsi di proprietà dell’ente.

Altri 120 mila euro saranno invece destinati al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso mezzi e attrezzature dei Corpi e dei servizi di Polizia provinciale e di Polizia municipale. Di questi, 4 mila euro andranno alla copertura degli investimenti per la rimozione dei veicoli abbandonati, 2 mila per la custodia dei veicoli sequestrati, 5 mila e 600 per le spese di assicurazione e bolli dei veicoli della polizia stradale, 21 mila per le spese del carburante e 10 mila per la manutenzione dei mezzi.

Ci sono poi i 254.897 euro rivolti al miglioramento della sicurezza stradale. Ad esempio, 62 mila euro finiranno alla vigilanza scolastica, 3 mila e 500 all’educazione stradale, 32.725 al potenziamento dei servizi della polizia stradale e 56.685 a misure di assistenza e previdenza per il personale.

La somma si aggira complessivamente attorno ai 574 mila euro. Il provvedimento è stato approvato durante la riunione di giunta di giovedì. La cifra rappresenta circa il 60% dei proventi totali previsti nel 2013 per le violazioni al Codice della Strada, pari a 950 mila euro. Un tetto fissato il 27 febbraio scorso nel Bilancio Previsionale dell’anno in corso.

Va comunque precisato che in sede di approvazione del Rendiconto della gestione dell’anno 2013, in presenza di maggiori soldi accertati si provvederà a ripristinare la quota del 50% stabilita dall’articolo 208, comma 4, del Codice della Strada.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 658 volte, 1 oggi)