SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Continuano le ricerche di Pierluigi Michettoni, il 59enne scomparso ormai da tre giorni, il 22 maggio scorso. Pare che la trasmissione “Chi l’ha visto” si sia già interessata al caso, visto la scheda apparsa nel loro sito.

Intanto sul web, la gente condivide la foto in attesa che qualcuno invii qualche segnalazione.

Il titolare del bar Caffè dello Sport è rimasto nelle Marche? In Emilia Romagna, dove pare abbia parecchi amici? Siamo ormai abituati a sentire parlare gli investigatori di tabulati, tracciati, celle telefoniche, ma non nel caso di Michettoni, che lo ricordiamo, non possiede il cellulare. Ultimo avvistamento in Viale De Gasperi, la sua macchina è stata trovata tra via Volturno e via Risorgimento con la chiave inserita nel cruscotto. Si fermano a questo gli indizi su cui si stanno muovendo i Carabinieri?

C’è poi l’assegno, dato pare ad un noto personaggio dello sport sambenedettese, che la moglie, Mariangela Rossi, definisce come una possibile causa della scomparsa, ma le Forze dell’Ordine parlano di una situazione debitoria, o almeno su questo stanno indagando. Può un assegno spingere una persona a fuggire? Certo non ne conosciamo ufficialmente il valore, anche se, secondo indiscrezioni, la cifra non dovrebbe superare qualche migliaia di euro. In realtà, ad onor del vero, non siamo sicuri nemmeno sul numero di assegni: ne è davvero uno, o ce ne sono altri, magari un giro? Di certo, se fosse provata questa eventualità, gli investigatori potrebbero collegare la scomparsa di Pierluigi  ad una situazione debitoria non più sostenibile.

Ricordiamo che per qualsiasi segnalazioni si può contattare il nucleo operativo dei Carabinieri di San Benedetto del Tronto al numero 0735-784600 oppure al 112.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.324 volte, 1 oggi)