SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Studentessa dell’Istituto  Tecnico Tecnologico di Sant’Egidio alla Vibrata vince borsa di studio della Regione Abruzzo. Si è svolta  il 21 maggio presso il Consiglio regionale la giornata conclusiva del progetto “Commemorazione della Shoah e delle Foibe”. Il Consiglio regionale d’Abruzzo, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale, ha conferito, per l’anno scolastico 2012-2013, 24 borse di studio. Gli alunni assegnatari hanno visitato i luoghi della memoria: dalla Risiera di San Sabba al Campo di concentramento di Dachau, passando per le Foibe di Palmanova e Bassovizza e visitando anche il Deutsches Museum (Monaco di Baviera).

Martina Bruni, studentessa dell’ Istituto Tecnico Tecnologico, ha avuto l’opportunità di vivere questa esperienza e nella cerimonia conclusiva, in presenza del presidente del Consiglio regionale, Nazario Pagano, del dirigente scolastico regionale, Ernesto Pellecchia, il consigliere Berardo Rabuffo e il professor Carlo Renzi,  le è stato conferito l’attestato di partecipazione.

Nel corso della cerimonia è stato visionato il video girato dal giornalista Fabio Sciarra, un documento molto toccante che ha testimoniato l’esperienza vissuta dai ragazzi in ricordo di un viaggio sulla scia dello sterminio di massa e delle persecuzioni degli ebrei, il professor Davide Adacher ha relazionato in merito a “L’internamento in Abruzzo”, infine sono intervenuti alcuni alunni vincitori delle borse di studio, che hanno riportato la loro esperienza personale mediante racconti e poesie.

L’alunna del ITT Martina Bruni, accompagnata dal DS Danilo Massi e dall’insegnante Simona Baldini, è stata anche intervistata dalla giornalista della rete “L’Impronta L’Aquila” e con emozione ha esposto ciò che ricorderà per sempre e che le ha toccato l’animo. A conclusione della giornata il saluto ufficiale nell’Aula Consigliare con la presenza del presidente Chiodi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 837 volte, 1 oggi)