SAN BENEDETTO DEL TRONTO – San Benedetto città viva. Il saldo delle imprese rivierasche – tra quelle aperte e chiuse – si è attestato nel 2012 a seicento unità. “Prova che la crisi esiste ed è evidente – commenta l’assessore al Commercio, Fabio Urbinati – ma che al contempo le attività produttive non mollano”.

Un aiuto alla categoria potrebbe giungere dall’iniziativa E-Commerce, ovvero la vendita attraverso la rete, percorso che secondo gli esperti può rivelarsi uno dei principali motori per il rilancio dell’economia nazionale.

Sul tema si svolgerà un convegno mercoledì 29 maggio, a partire dalle 9.30, in Sala Consiliare. L’idea è venuta alla consigliera comunale Palma del Zompo, intenta a sottolineare l’importanza di momenti d’incontro come questo “durante i quali diffondere le conoscenze e riflettere sui nuovi strumenti, i nuovi canali, le nuove strategie. Per i giovani comprare su internet può apparire normale – afferma l’esponente dell’Idv – tuttavia per altri si tratta di un processo completamente nuovo”.

Nel corso dell’appuntamento verrà data la parola a quelle aziende che sul web hanno compiuto la svolta. Tra i partecipanti, da segnalare ad esempio la presenza di NeroNote, espressione di un modello di business innovativo per la commercializzazione di camicie personalizzate esclusivamente on-line. Interverranno anche rappresentanti del Consorzio Turistico Riviera delle Palme, di “Loriblu”, “Roland dme”, “Floppy pipe” ed “Eusebi Arredamenti”. Seguirà una tavola rotonda con alcuni operatori nel campo del web.

In Italia, l’E-Commerce è sottoutilizzato rispetto alla media europea, anche se il dato è in crescita: l’anno scorso il valore totale delle vendite su internet ha superato i 21 miliardi di euro, con un incremento del 12% sul 2011.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 370 volte, 1 oggi)