MARTINSICURO – “In un anno di amministrazione tutto è ancora fermo o quasi”. L’Udc di Martinsicuro contro la giunta Camaioni su una serie di aspetti ancora da portare a termine.

“Che fine ha fatto, dopo circa un anno, la sistemazione di via Dante Alighieri – si legge in una nota – di via Abruzzi, via Magellano, via Brescia, via Roma a Villa Rosa e la recinzione dell’approdo? Che fine ha fatto la realizzazione della strada parallela ss16 che doveva servire ai cittadini per arrivare al cimitero da via Colombo in sicurezza e tranquillità, senza passare dalla statale Adriatica?”

L’Udc chiede anche delucidazioni sul Prg “già iniziato con l’amministrazione Di Salvatore”, sul Piano Spiaggia, sul cinema Ambra e sul presunto conflitto di interessi dell’assessore ai Lavori Pubblici D’Ambrosio.

“Come mai si dà incarico per diverse migliaia di euro – prosegue la nota – ad uno studio legale nel quale lavorano la sorella di un assessore e la moglie di un membro del direttivo dell’unico partito di maggioranza?”. Una stoccata è riservata anche al presidente del Consiglio comunale Boris Giorgetti: “si firma nei manifesti come delegato alla cultura – attacca l’Udc – quando il regolamento del consiglio comunale lo impedisce tassativamente in quanto recita che al Presidente del Consiglio comunale è fatto divieto di assumere o esercitare ogni funzione o incarico all’interno dell’Ente”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 610 volte, 1 oggi)