SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Work in progress”. Si è aperta con un inglesismo di facile intuizione la conferenza stampa svoltasi nel tardo pomeriggio di venerdì 17 maggio.

Nessuna trattativa volta all’ampliamento della base societaria, al momento, è giunta a felice conclusione ma una cosa è certa: quello rossoblu non è un destino dalle tinte sbiadite. A darne la lieta novella il presidente Roberto Pignotti: “Sto ascoltando affermazioni poco simpatiche circa il futuro di questo club e vorrei smentirle. La Samb si iscriverà al prossimo campionato e lo farà con tutti i requisiti necessari”.

Allo stato attuale sono diversi i soggetti interessati all’acquisizione delle quote ma sulle loro intenzioni verrà fatta luce solo alla fine della prossima settimana: “L’unico problema che ostacola la fattività della questione è legato allo stadio – ha spiegato la dirigenza –  Occorre affrontare il tutto con urgenza”.

C’è però una novità. Qualora nessuna trattativa dovesse giungere a conclusione, la Samb verrà trasformata da Srl in Spa. L’idea è quella di estendere l’invito a partecipare all’intera città: “Oggi siamo solo in due – ha affermato Pignotti – ma vorremmo poter dare a tutti la possibilità di entrare in società perché la Sambenedettesità è anche questa”.

A fargli eco vice Claudio Bartolomei: “Se si dovessero vendere il 60% delle quote è nostra intenzione dare l’opportunità, a chi non si fida, di aiutarci nella gestione del 40% restante. In questo modo si avrebbe più garanzia e un maggior controllo su quanto svolto da chi deterrà il pacchetto di maggioranza. Stiamo lottando per far crescere una realtà scomparsa che ora sta rifiorendo – ha proseguito – Questa società ha ancora dei problemi che devono essere risolti ma tutto verrà messo a posto. Con le scelte fatte da altri, purtroppo, siamo arrivati agli sgoccioli. Stringere accordi è necessario anche perché se questo non dovesse avvenire sarà difficile poter disputare da protagonisti la prossima stagione. Persone che vogliono entrare esistono e proprio in questi giorni due commercialisti  competenti di due diversi pretendenti stanno visionando il bilancio”.

Non sono inoltre mancati i ringraziamenti che Bartolomei ha rivolto a Spadoni e Cimmino: “In questo periodo ci stanno dando una mano. Un grazie va a loro per essere rimasti al nostro fianco in un momento in cui dobbiamo ristrutturare la società e affrontare un futuro tra i professionisti”

Tornando allo stadio, i tempi stringono e le scadenze si avvicinano con rapidità. Per affrontare la C2 dovranno essere obbligatoriamente compiuti alcuni lavori all’interno dell’impianto di Viale dello Sport: “Abbiamo esposto questo fatto comunicatoci dalla Lega al sindaco Gaspari – ha affermato il vicepresidente rossoblu – Il primo cittadino ci ha ribadito che si impegnerà a sostenere i lavori a spese del Comune. Tuttavia il discorso è ancora da verificarsi e venerdì prossimo saremo in grado di pronunciarci su quanto si può e si deve fare”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.870 volte, 1 oggi)