SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Parcheggia bene e goditi la serata. Con questo slogan, posto su manifesti che verranno affissi in spiaggia, l’associazione Madrugada spera di annullare il brutto vizio delle soste selvagge serali sul lungomare. Il gruppo – composto dai titolari di Medusa, Bagni Andrea, Jonathan, Kontiki, Club 45, Geko e Conchiglia – ha comunque evidenziato che il fenomeno si estinguerà non appena gli stalli posti sulla destra della corsia est verranno riempiti di scooter e motorini. Fino a quel momento però occorrerà sensibilizzare gli avventori: “Noi non siamo d’accordo con questa pratica, non passi questa percezione”, puntualizza il portavoce Sandro Assenti. “Noi crediamo che si tratti di inciviltà e maleducazione, tuttavia siamo convinti che verso fine mese tutto si risolverà”.

Nei prossimi giorni, i concessionari chiederanno un confronto col sindaco Giovanni Gaspari per porre i paletti in vista dell’estate sul fronte dei decibel. Gli esercenti rivendicheranno gli ottimi risultati ottenuti nel 2012, optando per la riproposizione della regolamentazione di dodici mesi fa che si rifà alle direttive regionali.

Brutte notizie invece per l’evento musicale che la Madrugada intendeva organizzare a luglio. L’ex galoppatoio, location messa a disposizione dall’amministrazione comunale, non sarebbe idonea all’appuntamento. “A San Benedetto manca una zona per le grandi manifestazioni – aggiunge Assenti – sarebbe bello poter usufruire dello stadio, ma sappiamo i problemi che insistono sull’impianto”.

Confermato infine lo sconto di due euro a persona per i possessori della Sea Card, che da quest’anno muterà il nome in Piceno Pass. L’accordo è stato siglato con la SunSharing e la decurtazione varrà sia al bar che al ristorante.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 644 volte, 1 oggi)