SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Partiranno a fine mese i tanto attesi interventi di ripulitura del centro. L’amministrazione comunale schiererà una task force per tirare a lucido i punti più strategici della città, anche in vista dell’imminente appuntamento con l’estate.

Verranno coinvolte dieci persone per cento ore, retribuite attraverso il pagamento di buoni lavoro “voucher” di 10 euro l’ora. Si tratterà di lavori di pulizia e di piccola manutenzione di determinate zone anche periferiche e ritenute critiche.

Il mirino sarà ovviamente puntato sull’emergenza writers. Mura imbrattate, monumenti e panchine macchiati, balaustre sporcate. L’elenco è interminabile, pertanto interesserà esclusivamente superfici pubbliche.

Tra le priorità si cercherà probabilmente di ridare lustro all’installazione di Ugo Nespolo, “Lavorare, lavorare, lavorare”, amato dai turisti quanto bersagliato da pennarelli e bombolette spray. Per non parlare della tormentata Via Gramsci, non proprio la cartolina ideale per chi giunge a San Benedetto con il treno.

Il bando è scaduto lo scorso 15 aprile. Hanno potuto effettuare domanda i cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione Europea, disoccupati, inoccupati, soggetti iscritti nelle liste di mobilità o lavoratori in cassa integrazione. Alla squadra si aggiungeranno operai municipali, operatori della Picenambiente e della Multiservizi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 401 volte, 1 oggi)