SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pedonalizzare Via Risorgimento? La proposta per ora trova d’accordo solo quei commercianti che l’hanno avanzata. Un’idea nata con l’intento di offrire nuovo slancio alla parallela di Via XX Settembre, che però creerebbe non pochi problemi sul fronte della viabilità.

Il percorso interdetto in realtà arriverebbe fino all’intersezione con Via Spinozzi. Il restante tratto subirebbe invece un’inversione del senso di marcia, con le auto che si potranno immettere dalla Statale 16, e non viceversa come succede oggi, per svoltare obbligatoriamente proprio su Via Spinozzi.

I primi ad essere perplessi però sono i residenti del quartiere Marina Centro. Più che altro perchè l’eventualità comporterebbe logisticamente innumerevoli disagi: innanzitutto verrebbero annullati ben 63 posti macchina, per non parlare del traffico che si dirotterebbe tutto su Via Roma, creando intasamenti insostenibili specialmente nei giorni di mercato.

Il compromesso potrebbe giungere con l’indizione della Ztl, che interesse Via Custoza, Via Mentana, Via Palestro, Via Aspromonte, Via Galilei (segmento che va da Via San Martino a Via Volturno) e Via Leopardi. Qui potrebbero circolare e parcheggiare esclusivamente i residenti del perimetro centrale.

Qualunque valutazione è stata rinviata a giugno, anche se il Comune non pare intenzionato a varare troppe rivoluzioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 511 volte, 1 oggi)