CUPRA MARITTIMA – Da gennaio 2013 c’è un risparmio reale e concreto per la bolletta del Comune di Cupra Marittima. A spiegarlo è l’assessore ai lavori pubblici Graziano Cognigni che ci illustra l’andamento di un progetto annunciato nell’ottobre 2012 e che ora sta già dando i suoi frutti.

L’assessore si riferisce all’istallazione su tutte le lampade dell’impianto di illuminazione pubblica, ovvero circa mille e seicento punti, di dispositivi elettronici nominati “Tronic Power“, che abbassano automaticamente la tensione dopo la mezzanotte, permettendo una riduzione sui consumi.

E il risparmio effettivamente c’è stato a detta dell’assessore: “Da quando abbiamo messo in atto questa operazione il Comune ha avuto un risparmio sulla bolletta mensile del 31% già a partire dal gennaio 2013. Grazie a questi riduttori di flusso vengono risparmiati infatti circa 21 mila Kwh (Kilowattora), ovvero circa 4mila 500 euro al mese in meno sul costo della bolletta. Inoltre i 21 mila Kwh risparmiati corrispondono a circa 14 mila kg di Co2, anidride carbonica. Che equivalgono in termini di riduzione delle emissioni al compito svolto da almeno 90 alberi ad alto fusto in un anno”.

C’è da specificare che dei 4mila 500 euro risparmiati al mese 2mila 400 circa sono destinati alla società che ha effettuato l’intervento e la restante somma è il risparmio effettivo del Comune. Il contributo dovrà essere versato per 9 anni, dopodiché il risparmio sarà completamente a favore del Comune.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 170 volte, 1 oggi)